Questo sito contribuisce alla audience di

riflessivo

Guarda l'indice

Lessico

agg. [sec. XIV; da riflesso (aggettivo)].

1) Proprio della riflessione mentale: facoltà riflessiva. Più comune riferito a persona, incline alla riflessione, abituato a considerare le cose con serietà e ponderazione: ingegno riflessivo; quindi assennato, posato: un ragazzo molto riflessivo.

2) Che si rivolge su se stesso o esprime una riflessione su se stesso, solo in determinate accezioni specifiche. In particolare, in matematica, la proprietà riflessiva è una delle proprietà delle relazioni per la quale, se la relazione che si stabilisce tra gli elementi di un insieme la possiede, un qualunque elemento è con se stesso in quella relazione; per esempio, se si considera l'uguaglianza come relazione, per essa vale la proprietà riflessiva perché ogni elemento è uguale a se stesso. Questa proprietà è intuitiva solo apparentemente.

Linguistica

Si dice di aggettivo (suo, loro) quando si riferisce al soggetto (Mario ha venduto la sua moto); di pronome o più comunemente particella pronominale (mi, ti, si, ci, vi) quando riflette sul soggetto il processo verbale (Mario si lava); di verbo quando il processo dell'azione verbale si riflette sul soggetto, che è perciò nello stesso tempo agente e paziente, e ciò implica che il verbo stesso sia accompagnato da una particella pronominale della stessa persona del soggetto (io mi vesto, noi ci vestiamo). Il verbo riflessivo con soggetto plurale si dice reciproco quando l'azione verbale si riflette reciprocamente sui soggetti: l'idea di reciprocità può anche essere rafforzata con espressioni come l'un l'altro, vicendevolmente, tra noi, tra loro. Si dicono riflessivi intransitivi, o riflessivi pronominali, i verbi come accorgersi, impadronirsi, pentirsi che hanno in effetti un semplice valore intransitivo anche se sono accompagnati dalle particelle pronominali che, comunque, non sono propriamente riducibili ad alcun complemento. Si dicono riflessivi apparenti quei verbi, con particelle pronominali aventi valore di complemento di termine o di vantaggio, la cui azione non si riflette sul soggetto (mi prendo un vestito).

Media


Non sono presenti media correlati