Questo sito contribuisce alla audience di

riméttere

v. tr. (coniug. come mettere) [sec. XIV; ri-+mettere, con influsso del latino remittĕre, rimandare, liberare da un vincolo].

1) Mettere di nuovo; mettere nel luogo di prima: rimettere il cappello; rimettere i fogli nella cartella; non rimettere piede in un luogo, non andarci più; rimettere mano a qualche cosa, tornare a occuparsene. Rifl., mettersi di nuovo, tornare nel luogo o nella posizione di prima: rimettersi a letto; rimettetevi seduti; per estensione, riprendere a fare qualche cosa: rimettersi a leggere, a pensare.

2) Mettere nelle condizioni di prima: rimettere a nuovo, in ordine, in libertà; rimettere in piedi, ricostituire, ridare impulso. In particolare, ridare forza, vigore, salute: un vinello che rimette lo stomaco. Rifl., riprendere vigore, salute; guarire: si è rimesso in pochi giorni; anche riaversi, riprendersi: rimettersi dalla paura, da un forte dispiacere. Del tempo, tornare al bello: speriamo che il tempo si rimetta.

3) Non comune, riacquistare, riguadagnare: rimettere il tempo perduto;rimettere il sonno, rifarsi dormendo di più.

4) Rimandare, rinviare, respingere: rimettere la palla, farla tornare nell'area di gioco; più in genere, nei vari sport, eseguire una rimessa. In particolare, rigettare, vomitare: ha rimesso tutto; se beve troppo poi rimette. Per estensione, riprodurre, far crescere di nuovo: rimettere le foglie, il pelo. Assoluto, delle piante, germogliare di nuovo: le rose hanno rimesso. Fig., differire, rinviare ad altro tempo: l'incontro è stato rimesso al mese prossimo. Anticamente, restituire.

5) Spedire, inviare, mandare, specialmente danaro o valori: rimettere un vaglia, un assegno; rimettere una partita di merce. Per estensione, consegnare: la citazione è stata rimessa proprio all'interessato. Fig., assegnare, affidare: rimettere una questione al giudice. Rifl., affidarsi fiduciosamente: mi rimetto alla vostra clemenza.

6) Perdonare, condonare: rimettere i peccati, la pena, i debiti.

7) Scapitare, perdere (per lo più con la particella avv. ci):rimettere dei soldi; ci ho rimesso un occhio della testa; rimetterci la pelle, morire.

8) Non comune, mettere al riparo, condurre in luogo sicuro, in una rimessa: rimettere le pecore, gli attrezzi.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti