Questo sito contribuisce alla audience di

ritórno

sm. [sec. XIV; da ritornare].

1) Il ritornare, il venire di nuovo: il ritorno a casa; il ritorno al lavoro dopo le ferie; il ritorno della buona stagione; una moda di ritorno, che si ripresenta, che ricompare; analfabetismo di ritorno; ritorno di fiamma. In particolare, viaggio di ritorno (o solo ritorno), il viaggio con cui si ritorna nel luogo da cui si è partiti: il ritorno è stato burrascoso; biglietto di andata e ritorno, che comprende, in misura ridotta, il prezzo dei due viaggi; far ritorno, ritornare; essere di ritorno da un luogo, esserne tornato, per lo più da poco; sarò di ritorno fra un'ora, ritornerò.

2) Restituzione: il ritorno di un prestito; avere di ritorno, avere in restituzione; dare di ritorno, restituire; vuoti di ritorno, bottiglie, fiaschi, damigiane e simili che si restituiscono vuoti al fornitore che ce li ha consegnati pieni, per lo più dietro cauzione.

3) Con particolari accezioni tecniche: A) nello sport, girone di ritorno, il secondo gruppo di partite di un campionato, in cui le squadre si incontrano una seconda volta. B) Nelle telecomunicazioni, ritorno di radiofrequenza, termine usato per indicare un segnale che, proveniente dal campo irradiato nelle immediate vicinanze di una stazione trasmittente, può venire captato dai circuiti di questa, provocando un disturbo che può alterare la modulazione impressa alle radioonde. Per evitare tali ritorni le apparecchiature della stazione vengono schermate. C) Nell'attrezzatura navale, tratto di un cavo da alare che, deviato da un bozzello, ha direzione diversa di quello al quale è applicata la resistenza. Anche il bozzello si dice “di ritorno”. D) Nel campo della metallurgia delle polveri, è denominata ritorno l'espansione di un compatto sottoposto a processo di sinterizzazione, immediatamente dopo la sua estrazione dalla matrice. § In diritto, per il ritorno d'assente, i possessori temporanei di beni devono restituirli al legittimo proprietario se l'assente ritorna o è provata la sua esistenza, per cui cessano gli effetti di dichiarazione di assenza (salva, se occorre, l'adozione di provvedimenti per la conservazione del patrimonio). § In economia, conto di ritorno, quello nel quale sono indicate tutte le somme dovute dall'obbligato cambiario di regresso quando alla scadenza l'obbligato principale non provvede al pagamento. § In filatelia, francobolli di ritorno, francobolli speciali emessi da alcuni Paesi per l'affrancatura di ricevute che debbono tornare al mittente. Il primo di tali francobolli è stato emesso nel 1894 dalla Colombia e recava come motivo centrale le lettere AR (Aviso Recebido); negli anni successivi l'esempio colombiano fu imitato dalle amministrazioni postali di numerosi Paesi latino-americani. In Europa, solo il Montenegro ha emesso francobolli del genere.

Media


Non sono presenti media correlati