Questo sito contribuisce alla audience di

rondóne

sm. [sec. XIV; prob. dallo spagnolo rondar, andare in giro per fare la ronda, con accostamento a rondine]. Nome di varie specie di Uccelli Apodiformi della famiglia degli Apodidi e in particolare della specie Apus apus, comune anche in Italia. Lungo poco più di 15 cm, è adattato a un'esistenza esclusivamente aerea e a un volo ultraveloce. Si differenzia dalla rondine per il piumaggio nerastro, con il mento appena biancastro, le ali più strette e allungate, la coda forcuta ma più breve; la testa più appiattita con una bocca enorme; le quattro dita brevissime tutte rivolte all'innanzi. Instancabile nel volo, durante la stagione riproduttiva il rondone costituisce degli stormi che si precipitano in picchiata a forte velocità (sembra che la specie possa, seppure su tratti molto brevi, superare i 300 km orari) tra gli edifici molto alti, emettendo grida fortissime. Insettivoro, il rondone nidifica nei fabbricati sotto le tegole e le grondaie, nonché sulle rocce. Vive in Europa e Asia, migrando in autunno verso l'Africa e l'Asia meridionali. In Italia si sofferma da aprile sino a luglio-settembre; la femmina depone un paio di uova, la cui incubazione si protrae per ca. 18 giorni. Simile è il rondone pallido (Apus pallidus), distinguibile soltanto per il piumaggio più pallido e la gola più bianca. Invece il rondone alpino o rondone maggiore (Apus melba), che vive di preferenza in montagna, in prossimità di pareti rocciose, ma anche su scogliere marine e in città, ha dimensioni assai maggiori (sino a 21 cm di lunghezza), nonché il ventre bianco con banda pettorale scura. I rondoni arborei (genere Hemiprocne) appartengono alla famiglia degli Emiprocnidi. Il rondone gigante dalla coda spinosa o chetura gigante (Hirundapus giganteus), lungo sino a 23 cm e con grande apertura alare, vive nell'Asia meridionale e deve il proprio nome al fatto che la sua breve coda ha le remiganti prolungantisi in una specie di spina che serve all'animale come punto di appoggio per arrampicarsi su pareti rocciose e muraglie. I rondoni delle palme o rondoni nani (genere Cypsiurus), di Africa e Asia tropicale, hanno la caratteristica di edificare il proprio nido sulle palme che fiancheggiano i corsi d'acqua, utilizzando a tale scopo delle fibre vegetali, che vengono incollate con la saliva al di sotto delle foglie delle palme.

Media


Non sono presenti media correlati
. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->