Questo sito contribuisce alla audience di

ruòlo (teatro)

funzione esercitata da un attore in una compagnia teatrale. Nel linguaggio teatrale, i vari tipi scenici fondamentali, a ognuno dei quali corrispondono “parti” analoghe nei diversi testi da interpretare. Rispetto alla fissità della maschera della Commedia dell'Arte il ruolo ha un'estensione di gamma (maggiore o minore secondo i casi), la quale consente, pur entro certi schemi fondamentali, un approfondimento umano e psicologico, una possibilità di differenziazione e caratterizzazione di ogni singolo personaggio. Per quanto riguarda i ruoli italiani, i principali furono quello di primattore, primattrice, promiscuo, attor giovane, attrice giovane, brillante, padre nobile e via dicendo. I ruoli – sulla cui base erano strutturate le compagnie – sono entrati in crisi nel teatro postibseniano, mano a mano che la concezione del personaggio è diventata più libera, varia e ricca di sfumature. Contraria alla servitù dei ruoli è stata d'altro canto la moderna concezione registica dello spettacolo. Ciò non toglie che tracce degli antichi ruoli rimangano ancor oggi nella formazione di molte compagnie.

Media


Non sono presenti media correlati