Questo sito contribuisce alla audience di

sètte e mèzzo

gioco d'azzardo con le carte tra i più popolari in Italia. Si gioca con un mazzo regolare di 40 carte italiane o francesi, in un numero variabile di giocatori, uno dei quali, designato dalla sorte, funge da banchiere e distribuisce a ciascuno una carta coperta; tenendo conto che il valore delle carte corrisponde a quello nominale (l'asso vale 1 punto, il due 2 punti e così via), che le figure, eccetto la matta (generalmente donna o re di quadri o di cuori) che può assumere qualsivoglia valore, valgono mezzo punto, scopo del gioco è totalizzare, sommando il punteggio di due o più carte, un “sette e mezzo” ovvero un punteggio che il più possibile vi si avvicini. Il giocatore può “stare” alla prima carta o chiedere una o più carte al banco che le distribuirà scoperte o coperte a richiesta; in quest'ultimo caso però la prima carta andrà scoperta. Il “sette e mezzo” d'emblée, cioè con due sole carte (7+figura; matta+figura; 7+matta) viene pagato doppio se il banco “sballa” e chi lo realizza avrà diritto a tenere il banco nelle mani successive.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti