Questo sito contribuisce alla audience di

saccarina

sf. [dal latino sacchărum, zucchero]. Composto chimico che presenta la struttura

di immide dell'acido orto-solfobenzoico. Non si rinviene in natura e si prepara attraverso una sintesi chimica che parte dal toluene. È un solido cristallino bianco non molto solubile in acqua, più solubile sotto forma del suo sale di sodio, che presenta un sapore dolce ca. 500 volte più intenso di quello dello zucchero, per cui viene usato come edulcorante nell'alimentazione dei diabetici e come succedaneo dello zucchero. La saccarina presenta una certa tossicità, per cui va usata in quantità moderata.

Media


Non sono presenti media correlati