Questo sito contribuisce alla audience di

safflorite

sf. [sec. XIX; dal tedesco Saflor, cartamo]. Minerale, arseniuro di cobalto e ferro, di formula (Co, Fe) As₂, cristallizzato nella classe bipiramidale del sistema rombico; il contenuto in ferro può variare dal 5 al 16%. La safflorite può contenere inoltre piccole percentuali di bismuto, nichel, rame e zolfo. Si trova in piccoli cristalli o in aggregati fibrosoraggiati, di colore bianco e con lucentezza metallica, associata in genere a minerali di cobalto e a minerali di nichel. Le principali località di provenienza sono Schneeberg (Sassonia), Tunaberg (Svezia), Batopilas (Messico), ecc.; in Italia è stata trovata a Monte Cruvino in Val di Susa (Piemonte) e presso Gonnosfanadiga e nel Sarrabus (Sardegna).