Questo sito contribuisce alla audience di

sanguigna

sf. [da sanguigno]. Pastello formato con un impasto di ocra rossa e cera; in senso lato, il disegno eseguito con tale pastello. Dal Rinascimento fino al Settecento la tecnica a sanguigna fu la preferita per studi e disegni data la morbidezza della sfumatura a chiaroscuro ottenuta con la gomma o la mollica di pane; viene spesso arricchita da qualche tocco di carboncino nelle ombre e di gessetto o biacca nelle zone luminose. Usata per gli schizzi da tutti i grandi artisti italiani del Rinascimento, è stata anche sfruttata per disegni autonomi nel sec. XVIII (Longhi, Watteau, Fragonard).

Media


Non sono presenti media correlati