Questo sito contribuisce alla audience di

santità

Guarda l'indice

Lessico

sf. [sec. XIV; dal latino sanctítas ātis].

1) L'essere santo; nella teologia cattolica, condizione propria di Dio, della Madonna e di ciò che a loro si riferisce o è a loro consacrato: la santità di Cristo, della Vergine; la santità della preghiera, della Chiesa. Per estensione, stato di chi, nella perfezione di vita, si conforma o si è conformato alla volontà di Dio: aspirare alla santità; raggiungere la santità; morire in odore di santità, in concetto di santo. Con valore più generico, probità, purezza, castità: santità di costumi, d'intenti.

2) Qualità propria di cose, di istituzioni che si considerano sacre, inviolabili, degne di rispetto e venerazione: la santità della famiglia, delle leggi, del giuramento.

3) Titolo che si attribuisce al papa: Sua Santità; Vostra Santità (abbreviato in S.S., V.S.).

Religione: cristianesimo

L'originario significato d'inviolabilità del termine (dal latino sancīre, rendere sacro, inviolabile), riferito all'uomo, si precisa in senso morale come integrità. Tale concetto, già presente nel mondo antico, ha il suo definitivo sviluppo con la rivelazione e nel pensiero cristiano, dove la santità è concepita come carattere essenziale ed esclusivo della divinità. In riferimento a Dio, tuttavia, la santità è qualità propria di tutte le persone e le cose che a Dio appartengono o gli sono consacrate, e per l'uomo stesso acquista un significato essenziale: sia in forza di una perfezione morale nell'ambito dei valori umani, sia per quella partecipazione all'essere divino che è la grazia santificante. Questo dono di Dio assimila l'uomo alla divinità conformandone pensieri, azioni e sentimenti, e lo rende effettivamente santo, operando quindi sul piano dell'attività umana. In tal modo la santità è conquista dell'uomo, raggiunta per mezzo della virtù della carità, e non solo opera di Dio. Nella chiesa cattolica santo è considerato il beato che è stato canonizzato con sentenza del pontefice, avente valore definitivo in confronto a quello preparatorio che ha la sentenza di beatificazione.

Media


Non sono presenti media correlati