Questo sito contribuisce alla audience di

sargasso

sm. [sec. XVI; dallo spagnolo sargazo, da sarga, specie di salice]. Nome comune usato per indicare le Alghe Brune (Feoficofite) del genere Sargassum, della famiglia delle Sargassacee che annovera un centinaio di specie distribuite in tutti i mari caldi, in prevalenza quelli dell'emisfero australe. Sono piante di aspetto molto simile alle Cormofite per il tallo ad asse cilindrico, tutto monopodiale, dal quale si formano brevi rami che presentano espansioni laminari simili a foglie e vescicole ripiene d'aria (aerocisti) a forma di bacca che fungono da organi di galleggiamento. Alcune specie vivono attaccate alle rocce o al fondo marino: altre sono liberamente natanti, come Sargassum natans, principale costituente delle formazioni che caratterizzano il Mare dei Sargassi e che danno luogo a un enorme banco galleggiante disteso su una superficie di alcuni milioni di km² nell'oceano Atlantico, a NE delle Antille. Varie specie di sargassi, dotate di notevole potere nutritivo, vengono usate per l'alimentazione umana, soprattutto in Giappone; i sargassi trovano anche impiego in campo industriale per la produzione di fibre tessili, alginati e sostanze alimentari.

Media


Non sono presenti media correlati