Questo sito contribuisce alla audience di

scàla (sport)

nella ginnastica, grande attrezzo da palestra sul quale l'atleta compie traslocazioni in genere con il solo aiuto delle mani e a gambe tese. È costituita da due assi paralleli e da pioli intermedi molto vicini fra loro; al centro è posta un'asse levigata sulla quale scivola il corpo del ginnasta; può essere dritta quando è verticale e appoggiata al muro (o anche inclinata in avanti), o curva quando è attaccata al muro alle due estremità mentre il resto ha forma convessa. Simile a questa ma priva dell'asse levigata al centro è la scala orizzontale sostenuta da due montanti graduabili; serve per esercizi di sospensione. § Nell'alpinismo, scala delle difficoltà, gradazione usata per differenziare i gradi di difficoltà di un'ascensione, la cui redazione classica è dovuta allo scalatore tedesco W. Welzenbach (1925). Essa prevede sei gradi: primo grado, facile, ascensione per la quale non è necessario l'uso della corda in quanto sono sufficienti le mani; secondo grado, mediocremente difficile, salita che richiede l'uso della corda per le ascensioni in gruppo; terzo grado, difficile, ascensione che prevede tratti verticali e pochi appigli e che richiede spesso la corda doppia per la discesa; quarto grado, molto difficile, arrampicata su pareti verticali con pochi appigli e che richiede l'uso dei chiodi; quinto grado, oltremodo o straordinariamente difficile, ascensione che richiede assolutamente l'uso dei mezzi artificiali anche per l'assicurazione in parete; sesto grado, estremamente o eccezionalmente difficile, salita che richiede l'uso di chiodi e staffe, abilità acrobatiche e resistenze fisiche e morali superiori. Successivamente l'alpinismo ha subito profonde trasformazioni che hanno introdotto differenti scale di classificazione, diverse da Paese a Paese e nelle specifiche discipline. In particolare l'arrampicata sportiva (fatta cioè su parete attrezzata o falesia, che non preveda dunque pesanti marce di avvicinamento e condizioni ambientali estremanmente pericolose) si è articolata su undici gradi di difficoltà, mentre l'arrampicata su ghiaccio ha esteso la scala delle difficoltà fino al settimo grado.