Questo sito contribuisce alla audience di

scialorrèa

sf. [sec. XIX; da scialo-+ -rea]. Aumento abnorme della secrezione salivare, detto anche ptialismo, riscontrabile con maggiore frequenza nella distonia a prevalente componente vagale, nelle nevrosi, nelle psicastenie ecc. Può comparire fisiologicamente in soggetti portatori di protesi dentali, nell'epoca iniziale della messa in posa; può far seguito all'uso di farmaci, a malattie neurologiche, come per esempio il morbo di Parkinson, a fenomeni infiammatori della mucosa orale, di origine virale o batterica, o comparire in gravidanza.

Media


Non sono presenti media correlati