Questo sito contribuisce alla audience di

scivolaménto

sm. [da scivolare]. Atto ed effetto dello scivolare. § In geologia, scivolamento gravitativo, fenomeno tettonico che può interessare le formazioni di copertura anche per estensioni di decine e centinaia di chilometri. Consiste nello spostamento di masse rocciose lungo superfici di scorrimento suborizzontali impostate spesso in corrispondenza di orizzonti geologici plastici che fungono da lubrificanti tettonici. Lo scivolamento avviene a opera della forza di gravità che è in grado, agendo per prolungati periodi di tempo, di provocare la deformazione plastica e il colamento di masse rocciose anche in corrispondenza di superfici discorrimento inclinate di pochi gradi. In seguito a ciò masse rocciose originariamente giustapposte finiscono per sovrapporsi, deformate, l'una sull'altra, lasciando alle spalle, nella zona di origine delle rocce scollate e scivolate in avanti, un'area priva della coltre rocciosa superficiale, detta “area di denudazione tettonica”. La formazione delle superfici inclinate necessarie alla realizzazione delle strutture di scivolamento gravitativo è imputata all'attività orogenetica.