Questo sito contribuisce alla audience di

scoiàttolo

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XIV; dim. del latino volg. scuríus, per sciūrus, dal greco skíuros].

1) Nome comune di numerose specie di Roditori della famiglia degli Sciuridi e in particolare di quelli del genere Sciurus. Per l'uso della pelliccia di scoiattolo nella moda, vedi petit gris e vaio. Fig. nelle loc.: correre, arrampicarsi come uno scoiattolo, essere molto agile, veloce.

2) In elettrotecnica, gabbia di scoiattolo, vedi gabbia.

Zoologia

Gli scoiattoli presentano una lunghezza variabile da 20 a 50 cm, lunga coda piuttosto appiattita e coperta da abbondante pelo. Il genere Sciurus comprende ca. 50 specie eurasiatiche e americane delle quali la più nota in Europa è lo scoiattolo comune o scoiattolo europeo (Sciurus vulgaris). Lungo poco meno di 30 cm, ha coda di poco più lunga e raggiunge un peso di 400 g circa. Elegante abitatore dei boschi, ha tronco flessuoso e grandi orecchie sormontate da un ciuffo di peli all'apice, arti anteriori più corti dei posteriori, che sono conformati per il salto. Il manto è di colore variabile, esistendo esemplari piuttosto rossicci e altri scuri e nerastri (sottospecie Sciurus vulgaris meridionale, diffusa nell'Italia centro-meridionale); spesso presentano una colorazione bruno rossastra in estate e una grigia in inverno. Diurno e arboricolo, vive nelle foreste di conifere e anche di latifoglie e si spinge in montagna sino a 2000 m. In inverno non va in letargo, ma trascorre periodi di sonno prolungato, intercalati ad altri di intensa attività per la ricerca del cibo, quando il tempo migliora. Si costruisce il nido sugli alberi oppure occupa quelli abbandonati dai Corvidi. Si nutre di frutta, di semi, di gemme e anche di uova e nidiacei di uccelli. Solitario, si riproduce a un anno di età, ha 38 giorni di gestazione e 3-6 piccoli per parto 2-4 volte l'anno. Tra le varie specie americane vi è lo scoiattolo grigio orientale (Sciurus carolinensis) della parte orientale degli Stati Uniti, tipico frequentatore dei parchi delle città, introdotto anche in qualche zona d'Europa (per esempio, in Inghilterra e in Italia), dove si è mostrato in vantaggio competitivo sullo scoiattolo europeo, che tende a soppiantare. Al genere Ratufa appartengono gli scoiattoli giganti dell'Asia meridionale lunghi sino a 50 cm (esclusa la coda) e del peso di ca. 3 kg: ne esistono 4 specie che si nutrono di frutta, insetti e uova di uccelli. Con la denominazione di scoiattolo delle palme si indica comunemente il funambolo. Scoiattolo volante è invece la denominazione comune delle varie specie di Sciuridi della sottofamiglia dei Petauristini.

Media

audioScoiattolo.