Questo sito contribuisce alla audience di

semasiologìa

sf. [sec. XIX; dal greco sēmasía, significato+-logia]. In linguistica, termine meno comune di semantica, coniato dal filologo C. C. Reisig. Dagli anni Trenta il campo di interessi della semasiologia si è maggiormente delineato grazie al rapporto dialettico instauratosi con l'onomasiologia. Questa opposizione, infatti, ha dato vita a un nuovo spazio di indagine nell'ambito degli studi sul significato. Mentre la semasiologia procede nell'analisi da una forma specifica di espressione per risalire a immagini mentali differenti, l'onomasiologia percorre il cammino inverso, partendo dai concetti ed esaminando poi i diversi significanti che li designano.

Media


Non sono presenti media correlati