Questo sito contribuisce alla audience di

semipelagianésimo o semipelagianìsmo

sm. [semi-+pelagianesimo]. Movimento teologico che ha la sua origine negli ambienti gallo-romani del sec. V e come oggetto la teoria sulla grazia di Sant'Agostino: il pelagianesimo si era opposto all'agostinismo assumendo una posizione radicale con l'affermazione che per conseguire la salvezza era sufficiente la volontà umana irrobustita dall'esercizio continuo dell'ascesi, escludendo quindi un intervento della grazia divina. Il semipelagianesimo invece parte dall'asserto che la grazia divina è elemento “indispensabile” alla salvezza dell'uomo, ma che nell'opera della salvezza il libero arbitrio dell'uomo ha parte attiva, perché il peccato originale non ha invalidato totalmente la sua capacità operativa, ma l'ha solo privata della sua efficacia e la grazia la può riattivare. In tal modo i semipelagiani pensavano di poter salvare il libero arbitrio, anche per evitare le gravi conseguenze della responsabilità personale sul piano immediato della vita morale. La controversia dei semipelagiani (Cassiano di Marsiglia, Vincenzo di Lerino e Fausto di Riez) con i difensori a oltranza delle tesi agostiniane (Prospero di Aquitania, Fulgenzio di Ruspe e Cesario di Arles) si svolse su questo argomento centrale del libero arbitrio dell'uomo e della sua maggiore o minore partecipazione all'opera di salvezza, ma i semipelagiani l'avevano sempre mantenuta nei limiti dell'ortodossia, al punto che parecchi vescovi della Gallia avevano aderito alle loro tesi. Il Concilio di Orange (529), timoroso però di pericolose deviazioni, riaffermò sostanzialmente la dottrina agostiniana sulla grazia, smussandone però le dure angolosità sulla sua supremazia e insistendo sul fatto che il battesimo operava come restaurazione del libero arbitrio e che quindi da quel momento l'uomo era responsabile dei suoi atti morali ed era tenuto agli obblighi delle leggi divine. In questi termini, la controversia perdeva del suo nativo vigore e si acquietò col tempo in un'ortodossia meno esigente.

Media


Non sono presenti media correlati