Questo sito contribuisce alla audience di

sferistèrio

sm. [sec. XIX; dal latino sphaeristeríum, dal greco sphairisterion, da sphairízō, giocare a palla]. Stadio per il gioco del pallone a bracciale toscano e piemontese; il campo è costituito da un terreno piano di 16×86 m fiancheggiato, alla destra del battitore, da un muro d'appoggio alto dai 14 ai 20 metri. Impr. vengono chiamati sferisteri anche i campi dove si gioca alla pelota, al pallone elastico e al tamburello. § Nell'antichità classica le fonti ricordano sferisteri collegati a ginnasi greci (Delfi, Efeso) o a grandi ville romane. Lo sferisterio è presente anche in quasi tutte le città precolombiane della Mesoamerica, in forma di costruzione rettangolare delimitata da due muri paralleli (sferisterio di Chichén Itzá nello Yucatán).

Media


Non sono presenti media correlati