Questo sito contribuisce alla audience di

smèrgo o mèrgo

sm. [sec. XVI; latino mergus, da mergĕre, immergere]. Nome di alcune specie di Uccelli Anseriformi della famiglia degli Anatidi, appartenenti al genere Mergus. Si distinguono facilmente dalle anatre per il becco, che è lungo, diritto, compresso, dai margini seghettati e dall'estremità uncinata. Conducono un'esistenza acquatica, tuffandosi e nuotando con estrema abilità per cacciare i pesci. Durante le migrazioni dimostrano peraltro di essere anche dei forti volatori. Lo smergo maggiore (Mergus merganser) è lungo sino a 65 cm, con un corpo assai slanciato, di colore prevalentemente bianco; il capo del maschio è verde scuro, mentre quello della femmina è castano; in entrambi i sessi il becco è rosso. Questa specie frequenta i grandi laghi, i fiumi e gli stagni dell'Asia e dell'Europa settentrionale, migrando verso sud all'approssimarsi dell'inverno; sverna anche nell'Alto Adriatico. Di dimensioni lievemente minori, lo smergo minore (Mergus serrator) si distingue tra l'altro per la doppia cresta, assai irsuta, che orna il capo del maschio. La sua grandissima area di distribuzione comprende anche il Nordamerica. In Italia è localmente comune come svernante.

Media


Non sono presenti media correlati