Questo sito contribuisce alla audience di

sofìsma

(ant. sofismo), sm. (pl. -i) [sec. XIII; dal latino sophisma, dal greco sóphisma, da sophízesthai, usare argomenti cavillosi].

1) Ragionamento capzioso, nel quale l'“artificio logico” dovrebbe servire per qualunque dimostrazione di tesi poste nella discussione. L'essenza del sofisma, in questo senso, è di presentare come vero il falso e viceversa grazie a opportuni accorgimenti dialettici e a particolari artifici del discorso. Nel sofisma manca la verità o nelle premesse o nelle conclusioni del ragionamento. Aristotele espone i vari sofismi negli Elenchi sofistici, definendoli sillogismi falsi; altre classificazioni vennero redatte nel periodo scolastico.

2) Per estensione, ragionamento cavilloso o paradossale apparentemente logico, in realtà falso e capzioso: lascia perdere questi sofismi!

Media


Non sono presenti media correlati