Questo sito contribuisce alla audience di

soffìtta

sf. [sec. XVI; da soffitto].

1) Vano immediatamente sotto il tetto di una casa utilizzato per lo più come ripostiglio e talora, se provvisto di finestre e sufficiente ricambio d'aria, per abitazione (ne è esempio tipico e particolare la mansarda); solaio: depositare, relegare in soffitta; era costretto a vivere in una misera soffitta.

2) Nella costruzione navale, sinonimo di ventriera.

3) Nella scenotecnica teatrale, la parte superiore del palcoscenico. Nascosta al pubblico, è sede dei meccanismi di manovra dei vari dispositivi scenotecnici, dell'impianto di illuminazione, di aerazione ecc. Non esisteva nei teatri antichi; si rese indispensabile e acquistò una precisa struttura architettonica e scenotecnica a partire dal sec. XVI, in seguito allo sviluppo della macchinistica teatrale.

Media


Non sono presenti media correlati