Questo sito contribuisce alla audience di

solforìle

sm. [sec. XX; da solfor(ico)+ -ile]. Denominazione che viene data al gruppo SO₂ (solfonile) nei composti con alogeni, il più importante dei quali è il cloruro di solforile, di formula SO₂Cl₂, che si ottiene facendo reagire a caldo il cloro sull'anidride solforosa. È un liquido incolore e volatile, che fuma a contatto con l'aria umida; reagisce energicamente con l'acqua decomponendosi in acido solforico e acido cloridrico. Trova impiego in varie reazioni chimiche, soprattutto in laboratorio.

Media


Non sono presenti media correlati