Questo sito contribuisce alla audience di

soliflussióne

sf. (anche soliflusso, sm.) [dal latino solum, suolo+fluxus-ūs, flusso]. Frana superficiale, quasi impercettibile, consistente nel lento scivolamento del suolo e/o della coltre d'alterazione sulla sottostante roccia in posto. Sfruttando come motore principale la forza di gravità, la soliflussionesi manifesta lungo superfici anche debolmente acclivi, purché esista un suolo argilloso saturo d'acqua poggiante su un substrato relativamente meno permeabile. L'intensità del processo di base (creep) è fortemente esaltata, nelle regioni a clima periglaciale, dai fenomeni di gelo-disgelo, i quali dislocano le particelle del suolo secondo traiettorie spezzate (sollevamenti perpendicolari alla superficie topografica durante il gelo e spostamenti in orizzontale durante il disgelo).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti