Questo sito contribuisce alla audience di

sottoconsùmo

sm. [sec. XX; sotto-+consumo]. Domanda per beni di consumo insufficiente a garantire l'acquisto di tutti i beni prodotti. Considerato fra le cause delle crisi economiche, il sottoconsumo è stato diversamente interpretato e giustificato dagli autori che l'hanno in questo senso teorizzato. Taluni infatti, come Malthus, hanno inteso il sottoconsumo come un risparmio eccessivo (sovrarisparmio), il quale si traduce in un investimento esuberante, cioè tale da generare un'eccessiva offerta di prodotti, causa, a sua volta, di una caduta dei prezzi e dei profitti. Altri, come S. Sismondi e J. K. Rodbertus, hanno inteso il sottoconsumo come un'insufficiente propensione al consumo dovuta al basso livello dei salari. Altri ancora infine ritengono sottoconsumo l'insufficienza della domanda globale, generata da un mancata corrispondenza fra risparmio e investimento.

Media


Non sono presenti media correlati