Questo sito contribuisce alla audience di

sovrastàmpa

(meno comune soprastampa), sf. [sovra-+stampa].

1) Stampa eseguita sopra una precedente, come la stampa dei successivi inchiostri colorati nelle tricromie e quadricromie.

2) Dicitura o insieme di segni apposti su un francobollo allo scopo di modificarne la destinazione, la validità postale o il valore nominale. § Le sovrastampe possono essere apposte a macchina (ed è il caso più frequente) oppure a mano. Di regola si ricorre alla sovrastampa di francobolli già esistenti quando non vi è la possibilità di allestirne di nuovi rispondenti alle mutate esigenze, quali cambiamenti di tariffe, o alla mutata situazione politica. In passato si è fatto spesso ricorso alla sovrastampa per i francobolli metropolitani destinati a essere impiegati in colonie, possedimenti e uffici all'estero. È il caso dei francobolli italiani sovrastampati “Estero” usati per l'Eritrea, la Libia, la Somalia, le isole dell'Egeo.

Media


Non sono presenti media correlati