Questo sito contribuisce alla audience di

stratigrafìa

sf. [sec. XIX; da strato+ -grafia; nel senso 3, da strato+(radio) grafia].

1) Parte della geologia che studia la successione cronologica dei terreni, la loro distribuzione geografica e gli ambienti di formazione. § La stratigrafia o geologia stratificata studia la storia della Terra e in questo senso il termine è sinonimo di geologia storica; tuttavia, mentre questa si occupa di tutti i fenomeni che hanno interessato la Terra (magmatismo, dislocazioni, sedimentazione ecc.), la stratigrafia, secondo alcuni autori, dovrebbe solo riguardare lo studio dei terreni sedimentari. Il campo d'indagine resta comunque estremamente ampio e vario, poiché la stratigrafia raccoglie e coordina i risultati di molti settori delle scienze della Terra, dalla sedimentologia alla paleontologia, alla geomorfologia, dall'oceanografia alla geofisica. Per questo motivo, gli studi stratigrafici vengono distinti e svolti in due fasi: una parte più descrittiva che si occupa degli ambienti, delle modalità di formazione delle rocce e degli strati, della loro giacitura e caratteristiche litologiche e paleontologiche; e una parte, più storica e sintetica, che tenta di definire la successione cronologica degli eventi geologici, detta cronostratigrafia, e di ricostruire su scala regionale o planetaria l'aspetto e le caratteristiche ambientali della superficie terrestre nel corso delle ere geologiche (paleogeografia e paleoecologia).

2) Negli scavi preistorici e archeologici, la serie di strati rinvenibili in un determinato sito. Il termine indica anche il metodo di indagine che si basa sull'osservazione della successione dei vari strati scavati, della loro composizione, formazione, spessore, giacitura, al fine di precisare le diverse attività umane o naturali succedutesi in quel luogo e di fissare una cronologia relativa del materiale rinvenuto.

3) Tecnica radiodiagnostica che permette di ottenere la rappresentazione radiografica di un sottile strato di un organo (1-2 cm); si eseguono diversi radiogrammi ognuno dei quali riporta l'immagine di una sezione delle strutture studiate.