Questo sito contribuisce alla audience di

successióne (ecologia)

processo dinamico di trasformazione di una comunità per cui attraverso un certo numero di stadi intermedi di sviluppo, detti stadi serali o sere, si giunge in genere a uno stadio finale o stabile, in equilibrio con le condizioni ambientali, fisiche, climatiche e topografiche, detto climax. Quest'ultimo possiede anche capacità omeostatica, a differenza degli stadi colonizzatori che l'hanno preceduto, può cioè avvalersi di meccanismi atti a mantenere una stabilità ecologica nella composizione e struttura della comunità climatica che si è venuta formando e un certo potere di difesa contro l'insorgere di variazioni ambientali, purché non troppo incisive (per esempio variazioni climatiche di modesta entità). Successioni ecologiche vegetali assai studiate sono quelle riscontrabili nella colonizzazione delle dune da parte di piante xerofile o in quella delle morene glaciali da parte della vegetazione alpina; non mancano tuttavia esempi in ecologia animale, come le successioni stagionali di popolamenti zooplanctonici in acque dolci o marine, o l'insediamento per gradi di specie ornitiche diverse da quelle originali, in zone di boscaglia bassa evolventesi verso la foresta ad alto fusto.