Questo sito contribuisce alla audience di

suprematìsmo

sm. [sec. XX; dal russo suprematizm, dal latino suprēmus, supremo]. Movimento artistico russo fondato da K. Malevič e basato su una pittura astratta dalle forme rigorosamente geometriche. L'artista ne definì la poetica attraverso una ricerca teoretica svolta per quasi un decennio, a iniziare dal 1915, data del “Manifesto Suprematista”, al 1924, anno del “Manifesto Suprematista Unovis”, attraverso il quale i presupposti teorici del movimento furono estesi anche all'architettura, concepita come arte basata sull'utilizzazione di forme geometriche elementari, intese come l'essenza suprema della visione.. Nel 1913 Malevič eseguì una delle prime composizioni suprematiste (un disegno che nel 1927 fu utilizzato per illustrare la copertina del suo Mondo non oggettivo, libro pubblicato in Germania nella collana dei “Bauhausbücher”), seguita poco dopo dalla famosa pittura Quadrato nero su fondo bianco (1913, Leningrado, Museo Statale Russo). Il 1915 segnò la fase culminante della ricerca dell'artista che cercò di tradurre in pittura le formulazioni teoriche della sua poetica incentrata sul mutamento del metodo conoscitivo e sulla critica del concetto di imitazione della natura. A evidenziare il momento di ricerca “filosofica” di quest'epoca è la quarantina di opere suprematiste esposte dall'artista all'ultima “Mostra di Pittura Futurista, 0,10” (Galleria Dobitchin di San Pietroburgo), in occasione della quale Malevič, in polemica con V. E. Tatlin, divulgò i principi teorici del suprematismo, i quali, staccandosi nettamente dal futurismo e dal costruttivismo, dovevano dare l'avvio a una nuova civiltà pittorica impostata sull'affermazione del non oggettivismo e sulla concezione di uno spazio fluido all'interno del quale agiscono forze magnetiche di trazione ascensionale, che conferiscono all'opera una decisa proiezione in senso verticale e alla quale si coordinano i diversi movimenti scaturiti dalle singole forme. Dopo il 1927, il cambiamento della politica culturale sovietica determinò la crisi del movimento, che tuttavia trasmise i suoi fermenti innovatori al Bauhaus di W. Gropius, dove si incontrò col neoplasticismo di P. Mondrian. Il suprematismo anticipò orientamenti dell'astrazione geometrica, fino alle più recenti esperienze dell'arte minimale e di quella concettuale. "Per approfondire Vedi Gedea Arte vol. 9 pp 224-228" "Per approfondire Vedi Gedea Arte vol. 9 pp 224-228"

Media

Suprematismo.Suprematismo.