Questo sito contribuisce alla audience di

tàccola (zoologia)

sf. [sec. XIV; dal longobardo tahala, tramite il latino medievale tacula].

1) Uccello passeriforme (Coloeus monedula=Corvus monedula) della famiglia dei Corvidi. Lunga 33 cm., la taccola presenta un piumaggio nero con nuca e copritrici auricolari argentate; il becco, non molto lungo, è grigio come le zampe. La taccola è una specie sociale organizzata gerarchicamente, che vive di preferenza in prossimità di pareti rocciose con anfratti, torri, campanili, vecchi fabbricati, nelle cui cavità nidifica. Rispetto ai corvi e alle cornacchie, è più legata agli ambienti umani. Le sue colonie si fanno notare per l'elevata rumorosità, determinata dal caratteristico richiamo schioccante emesso ripetutamente. Si nutre di frutta, insetti, uova, pulcini di altri uccelli. È diffusa in Europa e nell'Asia centro-settentrionale, oltre che in America settentrionale, dove è giunta probabilmente al seguito delle navi.

2) Fig. ant., ciancia, chiacchiera; burla, gioco, tresca; cosa da nulla, bazzecola.

Media

Taccola.audio