Questo sito contribuisce alla audience di

tùbulo o tùbolo

sm. [sec. XVII; dal latino tubŭlus, dim. di tubus, tubo].

1) Tubo di spessore molto sottile e di piccole dimensioni.

2) In anatomia, termine con cui si indicano formazioni per lo più cilindriche, facenti parte, in genere, di organi ghiandolari: tubulo o tubolo renale, complesso costituito dagli elementi tubulari del nefrone del rene, dai canali papillari e dai canali collettori; tubuli o tuboli seminiferi, esili canali dei lobuli dei testicoli.

3) In botanica, porzione fertile dell'imenio dei Funghi delle famiglia Boletaceae e di molti generi della famiglia Polyporaceae, in cui i basidi tappezzano la parete interna di strutture tubulari fittamente ravvicinate.

Media


Non sono presenti media correlati