Questo sito contribuisce alla audience di

tampóne

sm. [sec. XIX; dal francese tampon].

1) Materiale vario di medicazione che secondo le finalità da conseguire (emostasi, azione antiflogistica o escludente) viene usato per tamponare le cavità naturali (naso, utero, vagina ecc.) o patologiche (ascesso, cisti ecc.). Il tampone è anche una procedura di diagnosi microbiologica utilizzata per la ricerca di batteri patogeni o miceti (tampone faringeo, tampone, vaginale). Per estensione, qualsiasi cosa che serva per tamponare, per chiudere alla meglio una falla prodottasi in un'imbarcazione, una fessura in un recipiente e simili, in modo da impedire al liquido di passarvi.

2) Pezzo di stoffa o altro, per lo più compresso, usato per spargere un liquido o per impregnare qualche cosa di liquido: lucidare un mobile con un tampone imbevuto di alcol. In particolare, cuscinetto impregnato d'inchiostro grasso per inchiostrare timbri e simili; attrezzo inchiostratore usato per inchiostrare le forme di stampa, prima dell'invenzione dei rulli inchiostratori rivestiti in cuoio.

3) Cuscinetto costituito da un supporto di legno, metallo o plastica su cui sono fissati più fogli di carta assorbente, usato per asciugare scritture a inchiostro.

4) Nei veicoli su rotaie, lo stesso che respingente.

5) Nella tecnica, elemento elastico, generalmente sollecitato a compressione o a taglio, interposto, con funzione di supporto, fra due strutture al fine di evitare che le due parti si trasmettano vicendevolmente le vibrazioni. Nella forma più semplice il tampone è costituito da un prisma di gomma con due facce opposte munite di piastre metalliche rese solidali alla gomma per vulcanizzazione e provviste degli attacchi per il fissaggio meccanico alle strutture.

6) In elettronica, sono detti sistemi tampone alcuni sistemi di alimentazione di sicurezza usati quando l'interruzione della fornitura di energia elettrica dalla rete produrrebbe grave danno, per esempio in sale chirurgiche, grandi centri di elaborazione elettronica ecc. Il sistema tampone è costituito da un convertitore che preleva tensione continua da un banco di accumulatori e la converte in tensione alternata e frequenza di rete, intervenendo automaticamente quando la tensione di rete cade a valori insufficienti. La rapidità di intervento è intorno a 10 ms, e l'autonomia assicurata può raggiungere parecchie ore.

7) In chimica, soluzione tampone, v. soluzione.

Media


Non sono presenti media correlati