Questo sito contribuisce alla audience di

taranta

sf. [sec. XV; da tarantola]. Danza rituale praticata in Puglia per guarire le donne colpite dal tarantismo. Era infatti opinione diffusa che l'unica terapia per guarire dal morso della tarantola fosse una danza ripetitiva e progressivamente accelerata, che induceva a contorsioni e movimenti utili a liberare il corpo della vittima dal veleno. La musica è l'elemento più importante della cura. Secondo la tradizione la tarantata (persona morsa dal ragno), che giaceva sul suolo o sul letto, ascoltandola cominciava a muovere la testa e le gambe, strisciava sul dorso identificandosi con la tarantola. Poi batteva i piedi a tempo di musica come per schiacciare il ragno, compiva svariati giri e movimenti acrobatici, finché stremata dagli sforzi, cadeva a terra.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti