Questo sito contribuisce alla audience di

telefotografìa

Guarda l'indice

Descrizione generale

sf. [sec. XX; tele-+fotografia]. Sistema di trasmissione a distanza, via filo o via radio, di immagini fisse per mezzo di segnali elettrici che ne permettono la riproduzione (stampa) al terminale di una linea. Nella telefotografia l'immagine da trasmettere viene esplorata con una fotocellula e gli impulsi elettrici che se ne ricavano, trasmessi a distanza, permettono di modulare l'intensità di un fascio luminoso che viene proiettato su un foglio di carta fotosensibile di adatto formato. L'esplorazione dell'originale e della copia viene comandata da un sistema di scansione (generalmente per righe successive su di un tamburo ruotante), il cui movimento viene sincronizzato da opportuni impulsi elettrici.

Cenni storici

I primi esperimenti di telefotografia furono effettuati nella prima metà dell'Ottocento da H. Davy (tracciamento di segni a distanza), C. Wheatstone, A. Bain; nel 1856 l'abate G. Caselli realizzò la prima trasmissione telefotografica tra Amiens e Parigi. Successivamente si ebbe la prima applicazione pratica di telefotografia con i dispositivi realizzati da E. Belin, che permisero tra l'altro la trasmissione a distanza di messaggi in scrittura ideografica cinese. La prima applicazione di carattere giornalistico si ebbe nel 1928 in Inghilterra con una riproduzione di fotografie.Negli ultimi decenni del sec. XX, la possibilità di inviare e ricevere immagini fotografiche attraverso più rapidi sistemi come la posta elettronica ha ridimensionato l'uso della telefotografìa.

Impieghi

Il più comune impiego della telefotografia è la riproduzione a distanza di documenti, disegni, corrispondenza, stampati; data la modesta banda di informazione a ciò necessaria, la trasmissione avviene su una normale linea telefonica, che spesso è del tipo “punto a punto”, impiegata esclusivamente per la riproduzione automatica anche di grandi serie di scritti e stampati; per la riproduzione di testi commerciali viene invece generalmente utilizzata una normale linea telefonica a cui possono venire collegati dispositivi per l'introduzione di funzionamento semiautomatico, di modesto ingombro, di ridotta manutenzione e di manovra assai semplice e pratica. Particolare importanza riveste la riproduzione via radio, anche a notevole distanza, di carte meteorologiche in base a segnali telegrafici emessi da una serie di stazioni opportunamente dislocate; questo servizio è della massima importanza in quanto consente analisi del tempo molto accurate. La telefotografia viene correntemente impiegata in campo professionale, prevalentemente per scopi giornalistici, nei sistemi detti di telefoto, che consentono l'ottenimento di riproduzioni di buona qualità, pronte per la stampa. Un'altra applicazione professionale è la teleriproduzione. Sia i sistemi di telefoto sia quelli di teleriproduzione, comportando la riproduzione in tempi brevi di immagini di notevole qualità, richiedono bande di informazione ben più ampie che altri sistemi di telefotografia e quindi adatti canali di trasmissione.

Media


Non sono presenti media correlati