Questo sito contribuisce alla audience di

tròfico

agg. (pl. m. -ci) [sec. XIX; dal greco trophikós, concernente il nutrimento]. Relativo al trofismo: funzione trofica; disturbi trofici. § In ecologia, dal punto di vista dell'organizzazione delle risorse nutritive ed energetiche ogni ecosistema si può suddividere in livelli trofici. Al primo livello si trovano gli organismi produttori o autotrofi, che sono in grado di sintetizzare sostanze organiche complesse a partire da sostanze inorganiche, con l'ausilio dell'energia solare. I livelli trofici superiori sono composti da organismi consumatori, definiti eterotrofi. In un ecosistema terrestre il primo livello è occupato dalle piante verdi, capaci di compiere la fotosintesi clorofilliana; il secondo livello è composto da organismi che si nutrono di piante, mentre al terzo livello si trovano carnivori che si nutrono dei consumatori del secondo livello. A un livello superiore si possono trovare i superpredatori. Le specie che si nutrono sia di vegetali sia di carne possono occupare più di un livello trofico.

Media


Non sono presenti media correlati