Questo sito contribuisce alla audience di

tritòlo

sm. [sec. XX; abbreviazione di trinitrotoluolo]. Composto chimico organico di formula CH₃C6H₂(NO₂)₃ e che presenta la struttura di un trinitrocomposto della serie aromatica. Il tritolo, indicato con la sigla TNT, deriva il suo nome dall'abbreviazione di quello scientifico di 2, 4, 6-trinitrotoluene. Industrialmente si ottiene in modo assai complesso, anche a causa dei problemi di sicurezza, per nitrazione del toluene. Solido cristallino di colore giallo, è praticamente insolubile in acqua, mentre è più solubile nei solventi organici; fonde a 81,5 ºC e riscaldato oltre i 200 ºC deflagra violentemente. Il tritolo è un tipico esplosivo dirompente, usato come esplosivo da mina e, nell'impiego bellico, come esplosivo per le cariche di scoppio delle granate di artiglieria; è assai stabile alla conservazione e agli urti ed esplode solo per azione di un innesco.

Media


Non sono presenti media correlati