Questo sito contribuisce alla audience di

ungherése

agg. e sm. e f. Proprio dell'Ungheria: costume ungherese; abitante, nativo dell'Ungheria. Anche lingua che vi si parla. § L'ungherese è una lingua ugro-finnica, detta pure magiaro, parlata anche da minoranze in Romania, Iugoslavia, Repubblica Ceca, Slovacchia e da numerose colonie sparse in tutto il mondo, specialmente negli Stati Uniti. I primi documenti sono costituiti da parole isolate e soprattutto nomi propri di persona e di luogo che si trovano in testi bizantini e latini a iniziare dal sec. X, ma il primo testo completo è un discorso funebre (Halotti beszéd) del sec. XIII. Si possono distinguere otto varietà dialettali principali, con differenze poco rilevanti e tali da non compromettere la reciproca comprensione. La principale caratteristica fonetica è rappresentata dal fenomeno dell'armonia vocalica con la distinzione delle vocali posteriori basse (a, á, o, ó, u, ú), anteriori alte (e, ö, ố, ü, ű), neutre medie (ë, é, i, í) che possono accordarsi sia con le vocali basse sia con le vocali alte. Nella morfologia si nota l'assenza del genere grammaticale; la creazione dell'articolo determinativo a, az, derivato dal pronome dimostrativo sul modello delle lingue indeuropee occidentali; l'uso del singolare dopo i numerali; un ricco sistema di declinazione per mezzo di suffissi e posposizioni; l'assenza della copula nel predicato nominale; la coniugazione soggettiva e oggettiva del verbo; una grande molteplicità di affissi nella formazione di verbi derivati. Il lessico presenta un carattere estremamente composito per quanto riguarda la sua origine e provenienza e mostra vari e intensi rapporti con i diversi popoli con i quali gli Ungheresi vennero a contatto. Notevoli sono gli elementi lessicali di origine turca, iranica (specialmente osseta), slava (ebéd, pranzo), tedesca (föld, terra), francese (blúz, camicetta), latina (június, giugno), italiana (pósta, posta). Viceversa non poche parole ungheresi sono passate alle altre lingue europee: all'ungherese kocsi (vettura) risalgono direttamente o indirettamente italiano cocchio, tedesco Kutsche, inglese coach, francese coche, spagnolo coche, croato kočija, bulgaro kočij, turco koči.