Questo sito contribuisce alla audience di

urètra

sf. [sec. XVIII; dal greco urethra, da urêō, orinare]. Porzione terminale delle vie urinarie che convoglia l'urina dalla vescica all'esterno. Presenta profonde differenze nei due sessi. Nell'uomo si estende dal collo della vescica all'estremità libera del pene e oltre a essere un condotto vettore per l'urina lo è anche per lo sperma. È lunga ca. 16 cm e può essere divisa in tre segmenti; prostatico (circondato dalla prostata), membranoso intermedio (che attraversa il piano perineale), cavernoso o penieno (che decorre nel pene) e che sbocca all'esterno con il meato uretrale, sull'apice del glande. Nella donna l'uretra mette in comunicazione la vescica urinaria con il vestibolo della vagina, dove si apre il meato uretrale, ed è lunga ca. 3 cm. Lungo il tragitto dell'uretra nell'uomo sono presenti orifici di sbocco di numerose ghiandole, tra cui le bulbouretrali (o di Cowper) e quelle prostatiche, e dei dotti eiaculatori.

Media


Non sono presenti media correlati