Questo sito contribuisce alla audience di

valva

sf. [sec. XVI; dal latino valvae rum, battenti di una porta].

1) In zoologia, ciascuna delle due parti della conchiglia dei Bivalvi; per estensione, la conchiglia di Molluschi e Brachiopodi.

2) In botanica, ciascuna delle divisioni, corrispondente in genere a un carpello, dei frutti a capsula e a baccello, che si aprono per deiscenza.

3) Strumento chirurgico, costituito di una parte appiattita e variamente foggiata e di un manico, usato per divaricare orifici naturali, scostare lembi di ferite chirurgiche, esercitare trazioni e spostamenti di organi interni durante atti operatori.

Media


Non sono presenti media correlati