Questo sito contribuisce alla audience di

vegetale

Guarda l'indice

Lessico

agg. [sec. XVI; da vegetare]. Proprio delle piante, che concerne le piante: regno vegetale; costituito, ricavato da piante: cibi vegetali; grassi, fibre vegetali. Come sm., ogni essere vivente dotato di sensibilità agli stimoli esterni assai ridotta e incapace, nella maggior parte dei casi, a muoversi; viene detto anche pianta, sebbene il termine venga sempre più riservato ai vegetali superiori.

Botanica

I vegetali sono organismi in prevalenza autotrofi, cioè capaci di produrre la sostanza organica di cui necessitano per la propria vita mediante un processo fotochimico (fotosintesi) mediato dalla presenza di uno speciale pigmento, la clorofilla. Accanto a questi si osservano pochi gruppi di vegetali autotrofi, ma non fotosintetici, come alcuni Batteri; esistono infine vegetali eterotrofi, come poche piante superiori parassite o saprotrofe, la grande maggioranza dei Batteri e la totalità dei Funghi. La presenza di clorofilla dà la caratteristica colorazione verde di gran parte dei vegetali, colorazione che può essere mimetizzata da vari pigmenti di diverso colore. I movimenti dei vegetali pluricellulari sono praticamente tropismi, nei vegetali inferiori si verificano invece notevoli tattismi che si traducono in veri e propri movimenti autonomi. Per quanto concerne la riproduzione nei vegetali sono molto diffuse sia la riproduzione vegetativa sia quella sessuale sia quella per sporogonia. Rispetto agli organismi animali sono caratterizzati dalla presenza di una parete, spesso di natura cellulosica, attorno alla cellula o alle cellule che costituiscono il loro corpo; altro organulo cellulare abbastanza caratteristico dei vegetali è il vacuolo e per molti di essi i plastidi. Dal punto di vista dell'organizzazione cellulare possono essere distinti in Procarioti, in cui mancano organuli cellulari differenziati e quindi anche un nucleo, e in Eucarioti, in cui è presente un nucleo cellulare ben differenziato e compaiono anche gli altri organuli cellulari tipici. Dal punto di vista dell'organizzazione del loro corpo possono essere distinti in Protofite, il cui corpo è rappresentato da un'unica cellula libera; Tallofite, il cui corpo è pluricellulare, a volte anche con dimensioni notevolissime, ma manca all'interno di esso un differenziamento in tessuti; Cormofite, in cui compaiono invece tessuti differenziati e si assiste allo sviluppo di organi specializzati, come il fusto, la foglia, la radice.