Questo sito contribuisce alla audience di

vulvìte

sf. [sec. XIX; da vulva+-ite]. Infiammazione della vulva dovuta ad agenti patogeni vari. Le forme acute, desquamative o purulente, sono determinate da Batteri (v. gonococcica), da azione termica (lavande molto calde) o meccanica (masturbazione, grattamento per prurito ecc.) e inoltre da scarlattina, tifo, sepsi puerperale ecc. (v. ulcerosa); è caratterizzata da prurito, tumefazione, aumento delle secrezioni, edema. Le forme acute ripetute divengono facilmente croniche, se non curate adeguatamente, e possono portare a elefantiasi della vulva, ispessimento delle labbra, cancro.

Media


Non sono presenti media correlati