Questo sito contribuisce alla audience di

wakō

s. giapponese Pirati giapponesi, comparsi nel sec. XIII, che infestarono dapprima le coste della Corea, poi si spinsero nella Cina meridionale e in vari territori del Sudest asiatico. L'attività dei wakō, talvolta “gestita” anche da feudatari giapponesi desiderosi di facili guadagni, rese difficili i rapporti diplomatici e commerciali con il continente. All'inizio del sec. XV, gli shōgun giapponesi Ashikaga tentarono di limitare l'attività dei wakō, ma si scontrarono con gli interessi dei daimyō della parte occidentale del Paese. Fu verso la fine del sec. XVI che l'autorità centrale riuscì a porre un freno alle loro scorrerie.