Questo sito contribuisce alla audience di

yang e yin

nella tradizione religiosa della Cina, categorie antitetiche che polarizzano tutta la realtà. Da un punto di vista cosmologicoyin e yang orientano, appunto come due poli, l'universo e ne permettono la comprensione. Dal punto di vista cosmogonico l'universo appare come scaturito dalla varia e continua combinazione di yin e yang. La funzione dell'antitesi yin/yang si è esplicata su diversi piani: su quello spaziale, in un sistema di contrapposizioni soprattutto tra nord e sud e tra alto e basso (anche Cielo-Terra); su quello temporale, contrapponendo notte (tenebra) e giorno (luce), stagione fredda e stagione calda, lunarità e solarità, ai fini di una cronografia sacrale; su quello sociale, nella formulazione di valori fondata sull'antitesi elementare tra femminile e maschile e arricchita di un complesso simbolismo tendente a uniformare la società al cosmo e viceversa, e dunque adottando le antitesi spazio-temporali o proiettando su di esse l'antitesi femminile-maschile. Questa formulazione binaria dell'universo, che ha avuto un grandissimo sviluppo nella cultura cinese, nasce da un sistema divinatorio risalente alla fine del II millennio a. C. (dinastia Chou); la sua completa elaborazione è rappresentata dai Ching, un famoso testo confuciano. Il sistema mette l'uomo in connessione con i ritmi cosmici intesi come necessità naturali, mediante la traduzione e trascrizione del divenire (arbitrario) in formule (necessarie). La necessità delle formule è d'ordine matematico, in quanto ciascuna formula è data dalla triplice combinazione di due varianti: yin (segnato con una linea spezzata: --) e yang (segnato con una linea continua: –). Si hanno così 23=8 formule, dette trigrammi per la triplice composizione, che, essendo limitate (o definite), permettono di definire tutta la realtà sottoposta a divinazione, o problematicizzata mediante l'alternativa yin/yang. Ogni trigramma, scritto su tre righe sovrapposte, è la risposta ottenuta mediante l'estrazione a sorte, ripetuta 3 volte, di una delle due varianti yin/yang.

Media


Non sono presenti media correlati