Questo sito contribuisce alla audience di

zòlla o zólla

sf. [sec. XIV; forse dal medio tedesco zolle, massa compatta (di sterco) confuso con scholle, zolla].

1) Elemento strutturale principale della crosta terrestre (v. tettonica). § La zolla è un elemento rigido della litosfera che può essere costituito da litosfera oceanica e/o litosfera continentale. Le zolle non sono elementi assolutamente stabili della crosta: si accrescono lungo le dorsali, si consumano nelle zone di subduzione e si spostano l'uno rispetto all'altra lungo faglie trasformi. Costituiscono quindi, nel loro insieme, un mosaico mobile che rende ragione della maggior parte dei fenomeni geologici, v. anche placca.

2) In particolare, pezzo di terra compatta che la vanga o l'aratro staccano dal terreno; anche, per lo più al pl., terreno lavorato, podere.

3) Per estensione, pezzo compatto di altra materia.

4) Zolla continentale, lo stesso che zoccolo.

Media


Non sono presenti media correlati