Questo sito contribuisce alla audience di

zenitàle

agg. [da zenit]. Proprio dello zenit, relativo allo zenit. In topografia, angolo zenitale, angolo che la direzione della visuale ottica uscente dallo strumento forma con la verticale (direzione del filo a piombo), passante per il punto di stazione. In astronomia, distanza zenitale, è la coordinata angolare di un sistema altazimutale definita come l'angolo che la direzione congiungente il punto di osservazione P con una stella forma con la verticale passante per P (il suo complemento è l'angolo d'altezza); rifrazione zenitale, piccola variazione nella direzione di un astro, anche quando questo si trova in prossimità allo zenit, dovuta a turbolenza atmosferica; telescopio zenitale, strumento montato su un asse verticale e collegato a un micrometro per misurare distanze zenitali; viene impiegato per calcolare la latitudine del luogo d'osservazione osservando due stelle, una immediatamente a nord e l'altra a sud dello zenit. Cannocchiale fotografico zenitale, o PZT (Photographic Zenith Tube): strumento messo a punto negli Stati Uniti, nel 1950, che – grazie alla riflessione ottica su di una superficie di livello (vaschetta di mercurio) – consente la determinazione rigorosa delle coordinate di stelle proiettantisi in prossimità dello zenit. Viene utilizzato per evidenziare le lievi variazioni di posizione del polo terrestre.

Media


Non sono presenti media correlati