Questo sito contribuisce alla audience di

Argiope bruennichi

Argiope bruennichi

SPECIE: Argiope bruennichi

LUNGHEZZA: 1-5 cm

DISTRIBUZIONE: Europa

PHYLUM: Artropodi

CLASSE: Invertebrati

ORDINE: Aranei

FAMIGLIA: Araneidi

GENERE: Argiope

Argiope bruennichi è presente pressoché in tutta Europa, ad esclusione delle regioni più settentrionali della Penisola Scandinava; si adatta ad ambienti molto diversi, a patto che ci sia lo spazio sufficiente per tessere le sue robuste e ampie ragnatele. È certamente il più appariscente tra i ragni presenti nel nostro Paese: la femmina, di dimensioni doppie rispetto al maschio, si distingue per la vistosa colorazione dell’addome a strisce nere trasversali su fondo giallognolo (colorazione per la quale in alcune regioni Argiope bruennichi è chiamata ragno vespa); il prosoma è bianco e le zampe nere. Il maschio presenta invece una livrea uniforme e più dimessa, ed è destinato il più delle volte a soccombere dopo l’accoppiamento, giacché la femmina lo divora. Argiope bruennichi è molto abile nel realizzare robuste tele, tipicamente subcircolari, attraversate da una striscia di seta tessuta fittamente. Di abitudini diurne, vive al centro della propria tela e attende le prede, principalmente insetti volanti; quando uno rimane intrappolato lo avvolge ulteriormente e lo morde più volte. Se infastidita, la femmina fa ondeggiare vistosamente la tela.

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Domande e risposte: tutte le risposte alle tue curiosità!
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!