Questo sito contribuisce alla audience di

Pidocchio dell’elefante

default

NOME ITALIANO: Pidocchio dell’elefante

SPECIE: Haematomyzus elephantis

LUNGHEZZA: 2-3 mm

DISTRIBUZIONE: Tutto il mondo

PHYLUM: Artropodi

CLASSE: Invertebrati

ORDINE: Mallofagi

FAMIGLIA: Ematomizidi

GENERE: Haematomyzus

Parassita tipico di elefanti e rinoceronti, il pidocchio dell’elefante ha il capo che si prolunga in un lungo rostro, alla cui estremità si trova l’apparato boccale pungitore-succhiatore. Riesce ad attaccarsi alla pelle dura degli ospiti con una sorta di pinza costituita dalle zampe posteriori, dotate di un robusto artiglio che funziona come un rampone da ghiaccio. A questo si aggiungono gli artigli presenti sulle zampe anteriori e mediane che, sebbene meno robusti, contribuiscono alla presa. Benché possa nutrirsi di frammenti cornei dell’epidermide e di sebo, il pidocchio dell’elefante preferisce il sangue che si procura con il proprio apparato boccale.

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Domande e risposte: tutte le risposte alle tue curiosità!
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!