Questo sito contribuisce alla audience di

Zifio

NOME ITALIANO: Zifio

SPECIE: Ziphius cavirostris

LUNGHEZZA: 5,5-8,5 m

DISTRIBUZIONE: Tutti i mari

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Mammiferi

ORDINE: Cetacei

FAMIGLIA: Zifidi

GENERE: Ziphius

Lo zifio, presente in tutti i mari – dove mostra di preferire le acque più profonde –, si riconosce dal muso piuttosto breve, caratterizzato da una forma particolare della mascella. Più robusto degli altri Zifidi, può avere molte colorazioni, dal giallo al grigio al marrone, a seconda dell’individuo e dell’area geografica; la testa è quasi sempre bianca, soprattutto tra i maschi più anziani. Come in genere si osserva nei cetacei, di norma il dorso è più scuro del resto del corpo, ma alcuni soggetti presentano la situazione inversa (il dorso più chiaro e il ventre più scuro). Lo zifio appare tozzo e panciuto, caratterizzato da 2 pieghe cutanee all’altezza della gola e da pinne laterali corte e sottili, che può ripiegare tenendole lungo il corpo in 2 apposite cavità simili a tasche. La pinna dorsale è relativamente alta (40 cm), e nella forma ricorda quella di uno squalo. Solo i maschi presentano 2 grandi denti sulla mandibola. Lo zifio si nutre in prevalenza di cefalopodi e pesci di acque profonde, ma può mangiare anche granchi e stelle marine. Vive generalmente in gruppi composti da una quindicina di soggetti, anche se esistono individui solitari.

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Domande e risposte: tutte le risposte alle tue curiosità!
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!