Questo sito contribuisce alla audience di

Caprimulgo europeo

Caprimulgus europaeus

NOME ITALIANO: Caprimulgo europeo

SPECIE: Caprimulgus europaeus

LUNGHEZZA: 24-28 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia, Africa

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Caprimulgiformi

FAMIGLIA: Caprimulgidi

GENERE: Caprimulgus

Noto anche come succiacapre comune, nottolone o calcabotto, il caprimulgo europeo è presente in Europa, Africa e Asia. Il piumaggio di base è bruno-cenerino screziato di marrone e rossiccio; il maschio ha macchie bianche sulle ali e sulla coda. Sono colori altamente mimetici, che rendono difficile individuare l’uccello quando è posato sul terreno o su un ramo. Il becco è piccolo, ma la bocca è grandissima e munita di vibrisse (peli sensibili) sui lati. Il caprimulgo europeo si nutre di insetti che cattura in volo, soprattutto all’alba e al crepuscolo, quando le condizioni di luce sono più favorevoli. Negli altri momenti della giornata, quando gli insetti in volo sono più scarsi, è capace di ridurre il metabolismo e di entrare in uno stato di torpore per risparmiare energia. Come la maggior parte dei Caprimulgiformi, non costruisce un nido vero e proprio, e depone le uova (solitamente 2) direttamente sul terreno. Il suo verso è una sorta di crepitio che ricorda un motore in lontananza.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!