Questo sito contribuisce alla audience di

Caprimulgo gufo

Aegotheles cristatus

NOME ITALIANO: Caprimulgo gufo

SPECIE: Aegotheles cristatus

LUNGHEZZA: 20-24 cm

DISTRIBUZIONE: Australia, Nuova Guinea

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Caprimulgiformi

FAMIGLIA: Egotelidi

GENERE: Aegotheles

Il caprimulgo gufo è presente in Australia e Tasmania – dove è l’uccello notturno più comune – nonché nella Nuova Guinea sudorientale. Nell’aspetto ricorda una civetta: ha ali corte, coda arrotondata e capo pure arrotondato, a differenza degli altri Caprimulgiformi che lo hanno appiattito. Il piumaggio di base è grigio o più raramente rossiccio, con striature sul dorso e sul petto; il ventre è bianco. È un uccello solitario che vive di preferenza nelle zone boschive, ma talora anche in paludi di mangrovie e praterie. Trascorre la giornata nascosto nel cavo di un albero ed esce di notte per nutrirsi di grossi insetti, che cattura piombando su di loro dall’alto di un posatoio o afferrandoli in volo. Costruisce sempre il nido nel cavo di un albero e tra settembre e ottobre la femmina vi depone 3 o 4 uova, bianche o a volte screziate.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!