Questo sito contribuisce alla audience di

Cardellino

Carduelis carduelis

NOME ITALIANO: Cardellino

SPECIE: Carduelis carduelis

LUNGHEZZA: 11-13 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia, Africa settentrionale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Fringillidi

GENERE: Carduelis

Il cardellino è presente in Africa settentrionale e in Eurasia non più a nord del 60° parallelo ed è stato introdotto in Australia, Nuova Zelanda, nelle isole Bermuda e in America Meridionale. Migratore e sedentario, sverna a sud dell’areale: in Europa arriva fino al Mediterraneo. Vive in ambienti alberati e boschi aperti, sia naturali sia artificiali, preferibilmente presso le abitazioni, ma frequenta anche radure, viali, vigneti, frutteti, parchi e orti. È inconfondibile per la colorazione bianca, nera e rossa del capo e per le ali nere con una vistosa barra gialla; i giovani hanno un abito più uniforme e opaco e mancano della caratteristica mascherina rossa sulla faccia. Di indole socievole, il cardellino forma piccoli gruppi che si tengono in contatto con richiami tintinnanti; il suo canto, che consiste nella ripetizione di 2-3 note argentine, è continuo come quello della rondine. Si avventura raramente sul terreno, se non per abbeverarsi. Si nutre per lo più di semi, in particolare dei cardi, che riesce a estrarre abilmente con il becco appuntito. Nel nido, accuratamente rifinito e posto all’estremità del ramo di un albero, la femmina depone da aprile in poi 4-6 uova bianco-bluastre macchiate di scuro, che cova per circa 12 giorni; i piccoli si involano a 13-18 giorni.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!